top of page
  • Immagine del redattoreMaura

Gufi e civette simboli maligni o portafortuna?

Aggiornamento: 1 ago 2021

Buona sera amici,

In tanti si chiedono perché i gufi siano un simbolo di paura o sfortuna.

Facciamo un salto indietro nel tempo, soffermandoci nel periodo Ellenico, quando si veneravano gli dei dell’Olimpo.

Uno dei rapaci divenuto simbolo e venerato come animale sacro è la Civetta (Athene noctua) animale simbolo di Atena, figlia di Zeus, dea della saggezza.



La Civetta, grazie ai grandi occhi gialli e lucenti, si pensava fosse capace di muoversi nell’oscurità, di vedere nella notte ciò che ai normali esseri umani rimane nascosto.

Pensate l’importanza simbolica della civetta era tale da divenire icona del più importante conio dell’antichità, una moneta d’argento chiamata tetradramma.



Se frugate nelle vostre tasche, probabilmente oggi potrete trovare una moneta capace di portarvi a quell’epoca.

Nella moneta da 1 Euro coniata dall’attuale Grecia, viene raffigurata infatti la stessa immagine del conio antico di Atene.

Dal periodo di dominazione greca passiamo all’epopea romana con le divinità greche che cambiavano nome e quindi Atena divenne Minerva, conservando il suo ruolo di dea della saggezza, dell’ingegno e dell’acume militare...


to be continued!

524 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page