top of page
  • Immagine del redattoreMaura

Figure in Volo: gli Accipitridiformi

Aggiornamento: 17 ago 2021

Buongiorno amici di Terra Incantata, nello scorso blog abbiamo gettato le basi per distinguere i rapaci quando ci capita di avvistarli in cielo.

In questo secondo appuntamento su questo tema inizieremo, come già accennato, con il parlare dei rapaci diurni in cui possiamo imbatterci quando rivolgiamo lo sguardo ai cieli della nostra penisola, in particolare nella nostra area, del Nord Italia e della provincia di Varese.


Come già visto sono due le “Famiglie” principali in cui possiamo imbatterci: Accipitridi e Falconidi.



I primi, gli Accipitridi, sono uccelli di grandi e medie dimensioni, con ali molto larghe e arrotondate con il capo grosso e affusolato; di questa famiglia abbiamo già visto fare parte ad esempio aquile, poiane e sparvieri.

Guardando in cielo può essere inizialmente difficile capire, per un occhio meno esperto, se ci si trova di fronte ad un aquila o a una comune poiana. Un primo indizio può essere la dimensione, avendo l’Aquila Reale (Aquila chrysaetos), ad esempio, una mole superiore rispetto alla "cugina" che più spesso vediamo solcare i nostri cieli.

Un altro aspetto utile al riconoscimento può essere ritrovato nella colorazione del piumaggio pettorale: se la Poiana Comune (Buteo buteo) presenta una colorazione più chiara e screziata, arrivando ad essere di un più omogeneo color crema se stiamo osservando un Biancone (Circaetus gallicus), l’Aquila Reale ha invece un piumaggio più scuro e omogeneo e caratterizzato da macchie bianche solo in prossimità della base delle timoniere e di alcune remiganti. Proprio queste ultime, in particolare le remiganti primarie, possono essere utili alla distinzione dell’aquila da altri Accipitridiformi: sebbene la forma arrotondata delle ali sia comune a tutta la famiglia tassonomica, anche nel ben più minuto Sparviero (Accipiter nisus), nelle aquile le remiganti primarie sono più allungate andando a rappresentare quasi una mano.




Bene amici, anche per oggi è tutto,

Vi aspettiamo la settimana prossima per vedere insieme la seconda famiglia di rapaci diurni che possiamo trovare nei nostri cieli: i Falconidiformi.

86 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page