top of page
  • Immagine del redattoreMaura

Animali selvatici: IL TASSO

Buongiorno amici di Terra Incantata!


Continua la serie di blog incentrata sugli abitanti selvatici tipici delle nostre aree, la Valcuvia e la Provincia di Varese in particolare, non concentrandoci solo sull'aspetto scientifico e naturalistico, ma ponendo anche attenzione verso la loro immagine nella cultura popolare.


Questa settimana parliamo di un animale che ha molti "sostenitori" dalla sua grazie al suo aspetto tondo e buffo, oltre a essere diventato negli ultimi anni un icona grazie all'araldica di una delle casate di Hogwarts nella saga di Harry Potter: IL TASSO (Mels mels).


Un mammifero appartenente al genere Carnivora che fa parte della famiglia dei mustelidi, come ad esempio la Puzzola (Mustela putorius), all'interno della quale è considerato il membro più grande raggiungendo un peso che raggiungere e supera i 30kg nei maschi della specie.

Il Tasso ha un corpo tozzo e robusto, con la testa piccola e allungata e leggermente ricurva che vagamente ricorda quella del Formichiere, ha zampe corte e robuste con grosse unghie perfette per scavare cunicoli. La colorazione del dorso è grigio argento, il ventre bruno, la gola, collo, petto e zampe neri e due fasce che partono dal labbro passando per gli occhi allargandosi raggiungendo le orecchie, anch’esse nere, che formano la peculiare mascherina che lo contraddistingue, il resto del muso, mento e punta delle orecchie un bianco sporco.



Il tasso e un animale con abitudini notturne e un temperamento generalmente pacifico, se non provocato, infatti, non diviene aggressivo, anche nei confronti delle altre specie. Non a caso, come visto nel blog precedente, è solito condividere la propria tana, generalmente ricavata in buchi alle base di piante e arbusti, con altri animali.

La specie è diffusa in tutta Italia, tranne le isole, prediligendo aree boschive con un ricco sottobosco.

Vive generalmente in gruppi che contano 5/6 esemplari, all'interno dei quali gli individui formano coppie monogame.

Contrariamente a quanto il suo ordine potrebbe suggerire, il Tasso è considerato "il meno carnivoro tra i carnivori". La sua dieta infatti è variabile e opportunista, comprendendo un vasto numero di specie tra piante e animali, che trova al suolo o cerca nel sottosuolo come insetti, cereali, tuberi, frutti, radici e all'interno della sua dieta la carne consumata deriva principalmente da carogne nonostante sia in grado di predare piccoli animali, e a necessità potrebbe predare animali superiori come dimensioni, conigli o agnelli e pollame, anche se questo avviene di rado e il loro consumo è legato principalmente al rinvenimento delle loro carcasse.


Nei media il tasso, oggi come già visto reso famoso come emblema della casata di Tassofrasso nella saga della Rowling, era precedentemente meglio conosciuto con il ruolo di pacato consigliere in opere come "Le avventure di Boscopiccolo".


Anche per oggi è tutto!

Ringraziamo di nuovo l'amico Tommasi Nuti, appassionato fotografia naturalistica, per le splendide immagini che hanno arricchito il blog di oggi.

Speriamo che anche il blog di oggi vi sia piaciuto!

Vogliamo lasciarvi però con una foto particolare scattata da Daniel Cukier (che ringraziamo per il contributo) che in visita al nostro borgo di Arcumeggia ha avuto l'occasione per fare questo particolare incontro:



52 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


Post: Blog2_Post
bottom of page